Articles

Architettura

Vedi il progetto su GitHub

Zabbix logo

Zabbix si compone di tante parti, ognuna delle quali con uno scopo preciso e necessario ad ottenere l’analisi dei valori dei sistemi controllati.

Components

Zabbix Server

La parte centrale del sistema Zabbix si occupa di contattare i sistemi remoti controllati, di ricevere i valori, di generare gli avvisi e di notificare agli amministratori dei sistemi dei problemi emersi.

Dopo che tutti i valori sono stati configurati tramite l’interfaccia Web, è il server a svolgere il lavoro quotidiano di controllo dei dispositivi e servizi controllati.

Zabbix Frontend Web

L’interfaccia web di Zabbix Server che consente di configurare il server di Zabbix, aggiungere nuovi sistemi da controllare, aggiungere i valori da controllare, definire quali valori costituiscano un problema

Zabbix Proxy

Si tratta di un server speciale, minimale, studiato per distribuire il monitoraggio su più sistemi. Sarà poi il proxy ad informare il server dei valori e dei problemi rilevati.

La funzione principale del proxy è quella di rendere monitorabili anche risorse al di fuori della rete controllata e di permettere di portare il carico di rete anziché dal server ai client, dal proxy ai client, che vivranno nello stesso segmento di rete.

Zabbix Agent

L’agente è un’applicazione che si installa sui computer da controllare e si occupa di informare periodicamente il server o il proxy dei valori rilevati sul sistema operativo sul quale è in esecuzione.

L’agente è disponibile per i principali sistemi operativi:

  • Microsoft Windows
  • GNU/Linux
  • Apple OS X
  • FreeBSD
  • OpenBSD
  • AIX
  • HP-UX
  • Solaris

Purtroppo al momento non sono disponibili agenti ufficiali per dispositivi mobili come Android e iPhone. E’ possibile sponsorizzare lo sviluppo di un agente ufficiale per Android dalla pagina dedicata.

Moduli di terze parti

Trattandosi di un prodotto Open Source, sono stati sviluppati numerosi moduli aggiuntivi che estendono le funzionalità iniziali di Zabbix e permettono anche l’integrazione con servizi di terze parti (ad esempio dispositivi o applicazioni proprietarie).

Attraverso questo tipo di moduli sono stati sviluppati anche applicazioni per dispositivi mobili in modo da permettere l’accesso immediato ai valori di un server Zabbix senza utilizzare l’interfaccia Web.