GNOME AppFolders Manager

Introduzione

Vedi il progetto su GitHub

Descrizione

GNOME AppFolders Manager è un’applicazione libera basata sulle GTK+ per creare e modificare le cartelle delle applicazioni (AppFolders) su GNOME Shell.

Finestra principale

Tramite la sezione di sinistra sarà possibile creare una nuova cartella di applicazioni oppure rimuoverne una esistente.

Finestra per la creazione di una nuova cartella

Nella sezione di destra saranno elencate le applicazioni che saranno visibili all’interno della cartella scelta e sarà possibile aggiungerne di nuove oppure eliminare quelle già definite.

Finestra per l'aggiunta di nuove applicazioni

Al termine della modifica di una cartella basterà cliccare il pulsante Salva in alto a destra per applicare le modifiche alla cartella di applicazioni.

Finestra principale con la nuova AppFolder

Spostandosi nella schermata con tutte le applicazioni di GNOME Shell per trovare le cartelle definite.

Nuova cartella applicazioni su GNOME Shell

Installazione

I rilasci delle versioni stabili con codice sorgente e pacchetti precompilati sono presenti nella pagina Scarica. Per informazioni sull'installazione da pacchetti o con codice sorgente fare riferimento alla pagina Installazione.

Il codice sorgente di GNOME AppFolders Manager è disponibile su GitHub con la versione attualmente in sviluppo.

Traduzioni

GNOME AppFolders Manager è attualmente tradotto nelle seguenti lingue:

  • Inglese
  • Italiano
  • Francese
  • Tedesco
  • Cinese
  • Svedese
  • Ucraino

Sono richiesti traduttori, aiutaci a tradurre GNOME AppFolders Manager in altre lingue.

Prego compila le tue traduzioni su Transifex oppure apri una richiesta sul sistema di segnalazioni di GitHub oppure apri una richiesta di pull su GitHub.

Licenza

GNOME AppFolders Manager viene distribuito sotto forma di codice sorgente aperto disponibile su GitHub sotto licenza GNU GPL-2+ (GNU General Public License versione 2 o superiore). Il software viene fornito così com'è e non è offerto alcun tipo di garanzia. Chiunque può derivare il progetto, modificarlo e distribuirlo purchè il nuovo progetto derivato sia rilasciato sotto la stessa licenza GNU GPL-2+.